DETTAGLIO NEWS

01/02/2021

CAPITALE IMMEDIATO PER ACCELERARE IL TUO RILANCIO


Le P.M.I., in crisi a seguito dell’emergenza causata dal Covid-19, possono ottenere condizioni vantaggiose destinati a sostenere investimenti, capitale circolante e costi del personale. Tramite l’intervento del Fondo, preposto da parte dello Stato, è possibile emettere un prestito obbligazionario o titoli di debito, che verrà sottoscritto dal suddetto Fondo. Possono accedere a questa forma di “finanziamento alternativo”, tutte le società di capitale, comprese le cooperative, che hanno effettuato, dopo il 19 maggio 2020, un aumento di capitale pari ad almeno 250.000.
L’obiettivo di detta misura è quello di garantire, alle imprese entrate in crisi a seguito dell’emergenza causata dal Covid-19, liquidità a condizioni vantaggiose.Attualmente il Fondo ha una dotazione finanziaria di 4 miliardi di Euro.
Possono chiedere l’intervento tutte le società di capitale aventi sede legale in Italia che:

  • Hanno un’ammontare dei ricavi, nell’esercizio 2019, tra i 10 e i 50 milioni e con meno di 250 dipendenti
  • Hanno subito, a causa della pandemia, una riduzione complessiva dei ricavi, nei mesi di marzo ed aprile 2020 pari ad almeno il 33% rispetto al medesimo periodo dell’anno precedente
  • Hanno deliberato, successivamente al 19 maggio 2020 ed entro la data di presentazione della domanda, un aumento di capitale sociale a pagamento in misura non inferiore a 250.000
  • Non risultano, al 31 dicembre 2019, impresa in difficoltà ai sensi della normativa comunitaria ad accezione, invece, delle società che, a causa della crisi generata dal Coronavirus, hanno aperto successivamente al 31/12/2019, la procedura del concordato preventivo in continuità a patto che il relativo provvedimento di omologa sia stato emesso dal competente Tribunale entro la data del 19/05/2020 e che le stessi si trovino in una situazione di regolarità contributiva e fiscale all’interno dei piani di rateizzazione già esistenti alla suddetta data.
Come interviene il Fondo
  • Il Fondo interviene acquistando obbligazioni o altri titoli di debito di nuova emissione (il valore nominale del singolo titolo o obbligazione non deve essere inferiore a 10.000 euro)
  • L’ammontare massimo dei titoli sottoscritti sarà pari al minore tra 3 volte l’aumento del capitale privato ed il 12,5% del fatturato 2019
  • Il finanziamento ricevuto deve essere destinato a costi del personale, investimenti o capitale circolante impiegati in stabilimenti produttivi siti in Italia. In nessun caso potrà essere utilizzato per il pagamento dei debiti pregressi

Rimborso
  • Il rimborso del prestito dovrà avvenire, in forma “bullet”, al termine del 6 anno, fatta salva la facoltà di rimborso anticipato dopo 3 anni
  • L’impresa paga gli interessi, con periodicità annuale pari a:
1,75% per il primo anno
2% per il secondo e terzo anno 2,50% per i restanti tre anni

Vantaggi per l’Azienda:1) Maggiore liquidità a fronte delle varie esigenze finanziare dell’’azienda2) Nessuna segnalazione in C.R. di Banca d’Italia
3) Generazione di un “credito d’imposta”, a favore sia dell’azienda che dei sottoscrittori dell’aumento di capitale




           




Indietro   Stampa    



Copyright 2007 © Pafinberg S.r.l.

Privacy Policy - Cookie Policy

Home | Company | Servizi | News | Contattaci